Revival – Studio dei caratteri classici ripresi in chiave moderna.

Progetti Universitari

Questo slideshow richiede JavaScript.

Analisi dei Revival dei caratteri tipografici classici.
Questo progetto universitario è stato realizzato assieme a Elisa Riva e Marco Saporiti per il corso di Type Design (A.A. 2011/2012) tenuto dal professor James Clough al Politecnico di Milano. Abbiamo analizzato alcuni caratteri classici che sono stati adattati per la stampa moderna; ad esempio il Bembo è un carattere realizzato da Francesco Griffo nel 1495, ma quello correntemente usato è del 1929 disegnato da Stanley Morrison. Il libro è diviso in tre parti, alle quali corrispondono le tre famiglie di carattere di cui ci siamo occupati: romani, onciali e gotici. Ogni parte ha una introduzione generale alla famiglia dei caratteri. Nelle pagine successive vengono analizzati i vari caratteri specifici, per ognuno dei quali abbiamo fatto prima un breve excursus storico e in seguito una loro analisi morfologica.. I caratteri per cui è stato più difficile trovare informazioni al riguardo sono stati quelli onciali, per i quali si trovano molte informazioni sulla famiglia in generale ma pochissime sui singoli caratteri.
This university project was realized in collaboration wit Elisa Riva and Marco Saporiti for the course Type Design (academic year 2011/2012) lead by professor James Clough at Polytechnic of Milan. We analyzed some classic type font that was adapted for the modern print; for example the Bembo font was realized by Francesco Griffo in 1495, but nowadays we used one created in 1929 designed by Stanley Morrison. The book is divided in three parts; in each part we analyzed a different family of type font: roman, Uncial and gothic. Each part has a general introduction to the family of the type. After, each type of fonts is analyzed singularly, each one of them has a short historical excursus and a morphological analysis. It was very difficult find information about the uncial types, we found a lot of information about the family but very few for the single character.